Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco sul sito www.aams.gov.it o qui.
VIETATO AI MINORI
Gioca con moderazione, il gioco può avere effetti negativi
Generale Palinsesto Casino Poker Casino Live Bingo Skill Games

La struttura delle puntate

No limit

È la struttura più diffusa, soprattutto nei tornei. No Limit vuol proprio dire che non ci sono limiti: ogni giocatore può puntare o rilanciare quanto vuole, con unico tetto tutte le chips che ha a disposizione in quel momento. Il Texas Hold’Em giocato No limit è considerato la “Cadillac” del Poker, cioè il migliore fra tutti gli stili disponibili.

 

Pot Limit

Il limite è il piatto (pot): il giocatore può rilanciare al massimo del valore del piatto. Attenzione perché il piatto si calcola dopo che il giocatore ha pareggiato la puntata corrente. Il Pot limit è la struttura più usata nella specialità Omaha, mentre non è molto diffusa nel Texas Hold’em.

 

Limit

Nel Limit (o Fixed limit) le puntate e i rilanci assumono valori prefissati e non possono essere scelti a piacere. Per esempio se in un tavolo si gioca Limit 10-20, vuol dire che i primi due giri di puntate andranno di 10 in 10 e i due seguenti di 20 in 20. Dunque nei primi due giri la prima puntata è 10 (e infatti il Grande Buio sarà pari proprio a 10) e poi ci possono essere un massimo di tre rilanci, tutti ancora pari a 10, cioè 10-20-30-40 e poi basta. Nel terzo e quarto giro la prima puntata è 20 e poi ci possono essere un massimo di tre rilanci, tutti ancora pari a 20, cioè 20-40-60-80 e poi basta. Fa eccezione se rimangono in gioco solo 2 giocatori: in questo caso i rilanci possono continuare indefinitamente, ma sempre di 10 in 10 prima e di 20 in 20 poi.

All-in

Un giocatore va in all-in quando mette sul piatto tutto ciò che ha davanti a sé (i suoi resti), per rilanciare o coprire almeno parzialmente la puntata avversaria. Chi va in all-in partecipa allo svolgimento della mano fino allo showdown, concorrendo alla vincita solo relativamente alla quota parte del piatto coperta dalle chips puntate. Il piatto viene diviso in:

- piatto: comprende le quote coperte dal giocatore in all-in ed è aggiudicato al giocatore con la combinazione migliore fra tutti i partecipanti, incluso il giocatore in all-in;

- side pot: comprende le quote non coperte dal giocatore in all-in ed è aggiudicato.

 
*Partner: il sito di gioco [ skiller.it ] gestito dalla societa' Scommettendo srl